Cosa dice la scienza

Esiste una frase fatta che molto spesso viene usata per definire una persona: “pensa con la pancia”, un modo di dire popolare ma molto vicino alla realtà.

Da molti anni ha preso campo la teoria dei due cervelli, avvalorata dagli studi di Michael D. Gershon, specialista in anatomia e biologia cellulare della Columbia University di New York, che spiega come le emozioni siano legate allo stato di benessere dell’intestino e viceversa.

Ma perché accade questo?

L’intestino possiede una sua rete nervosa collocata nella parete intestinale dove risiedono milioni di cellule nervose che di fatto rappresentano un secondo cervello.

La comunicazione tra sistema nervoso centrale e sistema nervoso enterico avviene in due modi:
  1. grazie agli ormoni che entrando in circolo nel sangue arrivano al cervello in poco tempo provocando per esempio quella sensazione di nausea prima di un evento importante o quando subentra uno stato di ansia e depressione se soffri della sindrome del colon irritabile;
  2. per mezzo del nervo vago che dalla testa arriva fino all’intestino, mettendo in comunicazione cervello e intestino per mezzo delle sinapsi tra cellule del sistema enterico e i neuroni appunto del nervo vago.
Per fare un esempio molto semplice e capire come comunicano il “cervello alto” e il “cervello basso”, basta pensare a quando mangi della cioccolata, provando una sensazione di piacere. Questo accade perché quel certo tipo di alimento rilascia serotonina (l’ormone della felicità), aumentando così quei neurotrasmettitori che sviluppano una sensazione di benessere.

Cervello-intestino: un’asse da mantenere sempre al top

Lo stato di benessere di cervello e intestino non è utile solo per aiutare a sostenere il tuo sistema immunitario e proteggerti da alcuni disturbi ma è anche un passo fondamentale per sollecitare il buonumore e dunque mantenere in equilibrio il tuo stato emotivo.

Una corretta funzionalità dell’intestino ti permette di stare bene in senso generale, è importante dunque che l’intero processo digestivo sia protetto per dare il meglio. L’apparato intestinale è un organo assai complesso, formato da intestino crasso e intestino tenue dove avviene la digestione degli alimenti. Il contenuto intestinale dopo essere stato elaborato si divide in due parti:
  • la parte dei principi nutritivi che viene assorbita dai villi intestinali
  • la parte delle scorie.

Nell’ultimo tratto dell’intestino è presente il colon dove i movimenti delle sue quattro sezioni (colon ascendente, colon trasverso, colon discendente, sigma) permettono di portare le sostanze di scarto al retto, per poi espellerle.

Se questo meccanismo viene messo a rischio anche il sistema nervoso centrale perde il suo equilibrio e l’intero stato fisico e mentale va in tilt.

Il ruolo della flora batterica per il benessere di intestino e psiche

La stretta relazione tra intestino e cervello ha un altro protagonista che ne determina l’equilibrio, ovvero il microbiota intestinale, l’insieme di colonie di batteri buoni che abitano il tuo intestino.

Formata da famiglie molto varie tra loro, la flora intestinale presenta dei microrganismi che sono capaci di arrivare al cervello e influenzare l’attività neuronale e quindi il tuo umore e il tuo benessere mentale.

Ma come alimentare il benessere dei tuoi due cervelli?

Grazie ad una alimentazione equilibrata che mantiene in salute il tuo microbiota. Esiste anche una strada parallela da seguire per mantenere in equilibrio i microrganismi buoni. Alcuni generi di batteri, infatti, come i lattobacilli e i bifidobatteri possono essere assunti come integratori probiotici.

Introdurre nella dieta quotidiana un apporto corretto di integratori probiotici significa facilitarne il reintegro in caso di carenza o mantenerli in equilibrio in ogni fase della vita.

Il sistema Olobiotic™ permette di sfruttare tutte le specifiche caratteristiche di un integratore alimentare con formulazioni età specifiche che comprendono, tra gli altri, anche il lactobacillus rhamnosus i cui benefici sono comprovati da studi scientifici a livello mondiale.

La tua flora batterica ti sarà grata se la aiuterai a mantenersi in equilibrio e il tuo stato mentale ne trarrà sicuramente beneficio